Pronto Intervento 

E' possibile concordare ingressi, anche in tempi brevi, di nuclei mamma-bambino in situazioni di emergenza,  laddove sia richiesto un collocamento immediato secondo le disposizioni dell’Autorità Giudiziaria o con provvedimenti art. 403 c.c.

Stante il carattere d’urgenza e, spesso, l’assenza di una conoscenza della situazione, i primi tempi della permanenza in struttura costituiscono un momento fondamentale per la valutazione della compatibilità di essi con la situazione di vita comunitaria.

Visite protette ed osservate

Diritto di visita  dei parenti ai minori. Prevede la presenza di un'educatrice durante l'incontro, la videoregistrazione, se autorizzata, il lavoro di sostegno alla relazione con il minore.

E’ possibile attivarle, previo accordo con il Servizio Inviante, sia all’interno che all’esterno della struttura in relazione alle specificità della singola situazione.

Progettualità e presa in carico post dimissioni

In riferimento  a specifiche situazioni, è possibile progettare, in accordo con i Servizi Invianti, interventi di accompagnamento al reinserimento nel territorio sociale naturale che prevedono il proseguimento dell’intervento educativo e psicologico, attraverso un’educativa domiciliare temporanea e una presa in carico psicoterapeutica dei membri del nucleo (in formati individuali e congiunti, con la possibilità di aperture familiari).